I paesi del Golfo Persico sono una delle aree geografiche attualmente a più alto sviluppo e con maggiore concentrazione di ricchezza: Dubai e gli Emirati Arabi in particolare rappresentano la location ideale per aprire un’azienda, data la posizione centrale rispetto ad Europa e Oriente. Dubai inoltre da sempre costituisce un hub commerciale, non a caso la maggior parte delle fiere di importanza internazionale si svolgono proprio in tale sede.

Free Zone Dubai La tua impresa inizia quiPer aprire un’attività i tempi sono abbastanza rapidi; i tempi relativi strettamente alle licenze possono essere indicativamente di poche settimane se non di meno (mediamente 10 giorni lavorativi).

Per aprire un’attività in una Free Zone, i costi partono da poche migliaia di euro; con possibiltà (in alcune specifiche Free Zone) di non dover versare il capitale sociale e di non dover avere un ufficio fisico: anzi possibile avere la domiciliazione proprio presso i nostri uffici.

Per aprire “in-land” (cioè fuori dalla Free Zone), invece, è necessario avere uno “sponsor” (una sorta di garante obbligatorio per aprire fuori dalle free zone, che sulla carta avrà il 51% dell’attività e che per tale motivo va scelto con accuratezza), ma questo ci consente di vendere liberamente a Dubai e negli altri Emirati.

Dubai ha un regime di esenzione fiscale del 100% e nelle Free Zone si ha il 100% della proprietà

Principali vantaggi dell’apertura di una società in Free Zone a Dubai e negli Emirati Arabi in genere:

– Proprietà straniera del 100%
– Tax free
– Libertà di rimpatriare il capitale e il reddito
– Nessuna imposta sul reddito personale
– Nessun obbligo di assunzione
– Possibilità di richiedere un visa resident se necessario e di aprire un conto corrente bancario personale (oltre quello corporate) senza dover avere un contratto di affitto