Aprire società a Dubai: 6 TRUFFE (e COME EVITARLE)

Dubai da tempo è una meta ambita per l’apertura di società. Ma ci sono alcune truffe in cui si può incappare. In questo video proviamo ad analizzare alcuni approcci da parte di consulenti in mala fede e come tutelarsi. Fermo restando che a prescindere dalle truffe, l’apertura si una sede estera se non inserita in un progetto di internazionalizzazione è sempre un azzardo. Non a caso noi partiamo sempre dall’erogazione di una consulenza per verificare la fattibilità dell’operazione per il nostro cliente.

Venendo alle potenziali truffe, parleremo di problemi in cui si incappa quando apriamo la società o siamo in procinto di aprirla, non di quelli che in qualsiasi parte del mondo potremo avere: dal cliente che non paga, al fornitore che non ti fornisce la merce.

Sicuramente una problematica non comune qui a Dubai ma alla quale fare attenzione è il consulente che prende i soldi e poi non ti apre la società. Per tutelarsi da questa truffa, ovviamente un approccio che vi tutela, è quello di rivolgervi solo a professionisti o agenzie consolidate e con uno storico, che non hanno interesse a sporcare il proprio nome per poche migliaia di euro. Altro approccio è quello di rivolgersi alle Free Zone direttamente (questo però comporta di sapersi muovere in questi ambiti). Noi ad esempio, a tutela dei nostri clienti e per trasparenza esplicitiamo sempre quelli che sono i nostri costi di consulenza e quelli che sono i costi vivi dovuti alla Free Zone, offrendo anche la possibilità di pagare direttamente la stessa per quanto di loro competenza. Quindi se anche non vi avvalete dei nostri servizi, potreste richiedere al consulente di turno di esplicitare i costi vivi e di effettuare separatamente i pagamenti.

Nel video vedremo tutti gli altri potenziali rischi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *