I 5 vantaggi del visto residente

I 5 vantaggi principali del visto residente

Avere il visto residente di Dubai e degli Emirati Arabi garantisce una serie di opportunità e di vantaggi. Innanzi tutto il visto è obbligatorio per vivere, lavorare e poter visitare senza restrizioni gli Emirati, magari insieme alle famiglie (che hanno diritto al visto se sponsorizzati dal titolare del permesso principale).

Lo stato di residente fornisce una serie di vantaggi:

1. il principale vantaggio risiede nella facoltà di essere soggetti solo alla tassazione locale (che – ricordiamolo – è pari a 0). Tutte le persone fisiche e le società incorporate negli Emirati Arabi, sono esenti dalle tasse sul reddito, grazie ai trattati che escludono la doppia imposizione fiscale. Inoltre non si è soggetti allo scambio di informazioni.

Altri vantaggi del visto residente:

2. è possibile aprire un conto corrente societario molto più facilmente (molte banche richiedono infatti il visto residente per poter aprire il conto corrente corporate) e si ha la facoltà di aprire anche un conto corrente personale; senza visto residente solo investendo grandi cifre si può aprire un conto corrente personale.

3. si possono acquistare auto, affittare case o uffici, e fare tutto quanto necessario per vivere in un luogo.

4. i residenti degli Emirati Arabi posso usare la loro carta di identità locale, la  Emirates ID (emessa insieme al visto), per accedere agli e-gate degli aeroporti locali, saltando così la fila del controllo passaporti.

5. per accedere a sempre più servizi (richiesta di un numero telefonico mobile o fisso, accesso ad ospedali, sottoscrizione di assicurazioni,.. ) è necessario avere una Emirates ID. La prima cosa da fare infatti spesso è far leggere la carta da uno speciale lettore

Per ottenere il visto residente la procedura è in genere abbastanza semplice ed è legata all’apertura di una propria società, all’acquisto di un appartamento di un minimo valore, oppure all’assunzione da parte di un’azienda (in questo caso sarà l’azienda stessa che si occupa delle pratiche). Il visto dura in genere 3 anni, ma la sua validità è legata al fattore che ha dato la possibilità di richiedere il visto; se ad esempio ho ottenuto un visto quale titolare di una azienda, per mantenere il visto devo tenere l’azienda aperta, pur se non operante.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *